A Calvizzano inizia la battaglia anti-ripetitori. Oggi sit-in di protesta davanti al Comune

A Calvizzano inizia la battaglia anti-ripetitori. Oggi sit-in di protesta davanti al Comune

Non si ferma la protesta contro l’installazione dell’ennesimo ripetitore di telefonia mobile sul territorio comunale. Oggi, alle 17, è previsto un sit-in di protesta davanti alla sede del municipio. A Calvizzano, in meno di quattro chilometri quadrati, sono al momento sei i ripetitori già installati. Il settimo potrebbe presto vedere la luce in via Eduardo De Filippo. L’iniziativa odierna è promossa dalla chiesa locale. Scelto anche lo slogan: “Noi vogliamo vivere”. “Chiediamo all’amministrazione comunale – tuonano alcuni cittadini – di interessarsi al problema e negare tutte le autorizzazioni nell’attesa che venga adottato uno specifico piano-antenne. Sollecitiamo anche l’intervento dell’Asl”.