Choc nel casertano, mangia una zucca col fidanzato: è in fin di vita

Choc nel casertano, mangia una zucca col fidanzato: è in fin di vita

Mangia una zucca conservata sott’olio e rischia di morire. E’ in rianimazione e in prognosi riservata una ragazza di 24 anni di Santa Maria Capua Vetere. La giovane è stata ricoverata per un caso di botulismo. A scatenare l’intossicazione è stato il veleno prodotto dal batterio Clostridium botulinum che aveva contaminato una conserva di zucca fatta in casa.

La 24enne è arrivata giovedì scorso al pronto soccorso del polo infettivologico del Cotugno in trasferimento dalla Medicina d’urgenza dell’ospedale Santa Maria Delle Grazie di Pozzuoli dove era stata portata in prima battuta. La ragazza ha mangiato la zucca insieme al suo fidanzato, che non ha invece manifestato nessun sintomo. Alcune ore dopo la giovane ha iniziato ad avere difficoltà a ingoiare, a parlare e respirare.

In seguito, la generalizzata caduta del tono muscolate e anche delle palpebre hanno fatto subito pensare a un’intossicazione da botulino. Alla 24enne è stato iniettato del siero antibotulinico dispensato dall’Istituto superiore di Sanità.