Gricignano, sgomberati tutti i migranti del centro di accoglienza

Gricignano, sgomberati tutti i migranti del centro di accoglienza

Sono stati tutti sgomberati i 160 ospiti della struttura La Vela di Gricignano d’Aversa. Ieri pomeriggio decine di agenti in tenuta antimossossa hanno trasferito i migranti in altre strutture tra il casertano e il beneventano. Questa la conseguenza per quanto accaduto l’altro giorno quando uno dei gestori della struttura ha esploso in colpo contro un 22enne che aveva inscenato una protesta per la mancata fornitura di medicine.

Gli ospiti della struttura hanno tentato di resistere al trasferimento chiedendo almeno un altro giorno per potersi organizzare ma non c’è stato nulla da fare. Una mediazione lunghissima con la Digos che alla fine è riuscita a mediare e a trasportare tutti via. I migranti però ci hanno tenuto a rendere note le condizioni in cui sono stati costretti a vivere per diverso tempo. Senza acqua con cibo scadente e senza nemmeno delle scarpe decenti. In molti hanno lamentato un trattamento inadeguato alle loro condizioni e hanno accusato le autorità di essere intervenute tardivamente rispetto alle denunce già inoltrate in precedenza.

Una situazione a tratti incandescente ma che si è conclusa nel migliore dei modi. Il trasferimento è durato fino a tarda notte. A cedere sono stati per primi i pakistani poi i bengalesi.  A seguire gli africani. Il centro d’accoglienza è stato sequestrato. L’imprenditore Carmine Della Gatta è invece accusato di tentato omicidio. IL 22enne è ricoverato ma non è in pericolo di vita.