Rubano un motorino e vengono scoperti: inseguiti dalla polizia

Rubano un motorino e vengono scoperti: inseguiti dalla polizia

Ieri sera, durante  un servizio  istituzionale di controllo del territorio, finalizzato alla repressione di reati in genere, gli agenti del Commissariato San Giovanni Barra, percorrevano la via Bartolo Longo, arteria che unisce il quartiere di San Giovanni al  vicino comune di San Giorgio a Cremano,  osservavano con attenzione le zone  al fine di carpire eventuali problemi in itinere. Ed è stata la grande attenzione riposta, suffragata dall’esperienza dei poliziotti che ha attirato la loro attenzione su uno scooter Honda di colore bianco, condotto da un giovane che marciava in senso contrario rispetto alla volante,  con le quattro frecce accese e l’allarme inserito. Inoltre   tale scooter era seguito da altro centauro a bordo di una moto. Invertito il senso di marcia immediatamente, i poliziotti si sono posti all’inseguimento dei due centauri che avvedutisi della volante si sono dati a precipitosa fuga. Vistisi braccati dall’approssimarsi della  volante, all’altezza dell’incrocio con la via metamorfosi, il conducente dello scooter Honda ha abbandonato il mezzo salendo sulla moto che lo seguiva continuando la fuga contromano sulla via Metamorfosi giungendo fino alla via Camillo de Meis in direzione Volpicella dove l’intenso traffico gli ha concesso di dileguarsi.

 

Gli agenti hanno prontamente diramato la ricerca attraverso la Sala Operativa ed intanto sono tornati allo scooter abbandonato dal fuggiasco. Nei pressi del motorino anno trovato  una pistola di metallo senza caricatore e con la canna otturata, pertanto non offensiva ma idonea a spaventare . Le frecce accese e l’allarme inserito, che avevano attratto l’attenzione dei poliziotti erano la conferma che   il motorino era stato rapinato,  poco prima ad un giovane motociclista nella via Sant’Anna di San Giorgio a Cremano. Il giovane rapinato,  insieme al padre è giunto sul luogo dell’abbandono della moto , ovviamente soddisfatto dell’immediato recupero del bene sottratto. Ha poi formalizzato la denuncia di rapina ed è ritornato in possesso della moto. L’arma rinvenuta abbandonata accanto al motorino è stata sequestrata e posta a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sono in corso indagini al fine di addivenire alla identificazione dei rapinatori.