Crollo Sant’Antimo, convalidato il sequestro della palazzina. Il sindaco: “Una disdetta”

Crollo Sant’Antimo, convalidato il sequestro della palazzina. Il sindaco: “Una disdetta”

Sant’Antimo. “Purtroppo le cose si complicano per il dissesto di via Giannangeli: il magistrato della Procura di Napoli Nord, Valentina Giovanniello, ha convalidato il sequestro provvisorio dell’immobile pericolante, del 4 novembre. Stamattina stessa sono state notificate ai proprietari le ordinanze del giudice.” Lo rende noto il sindaco Aurelio Russo che ha pubblicato un aggiornamento sulla situazione della palazzina crollata nel centro storico.

“Ho parlato personalmente con il magistrato per chiedere chiarimenti sui tempi del dissequestro. – spiega il primo cittadino santantimese – Purtroppo, senza la relazione di un tecnico (il giudice non è un geologo) non potrà agire e comunque dovrà mettere in sicurezza il fabbricato. Per noi significa allungamento dei tempi di soluzione, anche per chi è stato allontanato dalla casa solo in via precauzionale. Una disdetta.”

“La nostra -prosegue Russo – era una via diversa: in attesa della definizione della responsibilità, abbattimento del fabbricato pericolante; rientro in casa di chi non c’entra niente; indirizzamento degli aiuti (da definire) ai soli proprietari ed inquilini veramente danneggiati dal crollo. Questo provvedimento, purtroppo, limita ogni nostra attività. Cercheremo, nominando un nostro legale, di accelerare al massimo le procedure; ma dovremo, per forza, limitare il nostro intervento – conclude Russo – a favore dei soli cittadini colpiti dal disastro.”