Follia nel napoletano, in 200 si ribellano a un arresto: poliziotti accerchiati e malmenati. VIDEO

Follia nel napoletano, in 200 si ribellano a un arresto: poliziotti accerchiati e malmenati. VIDEO

Accerchiati da circa 200 residenti nel rione De Gasperi di Quarto. Hanno temuto il peggio due agenti del Commissariato di Pozzuoli che si erano lanciati all’inseguimento di un fuggitivo. Alla fine, grazie all’arrivo dei colleghi, sono riusciti a sottrarsi alla folla inferocita e ad arrestare Cristian Claridi, 18enne napoletano, resosi responsabile in concorso con altra persona del reato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento aggravato.

L’inseguimento. I poliziotti del Commissariato, poco dopo le 23.00 di ieri sera, mentre percorrevano via Viviani nel quartiere Monteruscello, hanno notato transitare a folle velocità una vettura Mini Cooper a bordo due persone. Prontamente i poliziotti, hanno affiancato l’autovettura intimando l’alt; di risposta il conducente accelerava svoltando senza rispettare alcun segnale di precedenza in via De Curtis, innescando un folle e rocambolesco inseguimento.

Il 18enne alla giuda della Mini Cooper ha iniziato a zigzagare tra le vetture in transito e successivamente ha imboccato via Bovio per proseguire la sua fuga spericolata sull’asse attrezzato Quarto-Monteruscello Nord. Il fuggitivo mentre percorreva l’asse attrezzato ha più volte speronato la volante del commissariato, tagliandogli la strada ogni qual volta questa cercava di affiancarlo.

Il conducente della Mini Cooper, una volta giunto in via Campana nel Comune di Quarto, ha immediatamente svoltato in direzione di via Montagna Spaccata, cambiando repentinamente direzione verso via Mercadante. Ha percorso ad oltre 130 chilometri orari corso Italia per raggiungere il Rione De Gasperi, imboccandolo da via Primo Maggio. A questo punto l’ennesima manovra di speronamento messa in atto dal fuggitivo, gli ha fatto perdere il controllo dell’autovettura, che ha sbandato e si è fermata a ridosso di un marciapiede bloccato dall’auto della Polizia a cui aveva sfondato la ruota anteriore destra.

La fuga nel Rione De Gasperi. Immediatamente discendeva dalla Mini Cooper il passeggero, che iniziava ad inveire ed a minacciare i poliziotti, richiamando gli abitanti della zona in suo soccorso. Un centinaio di persone prontamente intervenivano in aiuto dei fuggitivi e con fare minaccioso ed arrogante circondavano i poliziotti. Prontamente sopraggiungevano altre pattuglie della Polizia di Stato, due equipaggi del Reparto prevenzione crimine Campania, dell’UPG Questura di Napoli, della Tenenza dei Carabinieri di Quarto. Grazie all’intervento delle altre pattuglie  si riusciva a contenere l’agitazione e l’ostilità delle persone che intanto, con il passare dei minuti, erano diventate circa duecento. I poliziotti dal controllo hanno scoperto che il 18enne era alla guida dell’autovettura senza patente in quanto mai conseguita, e l’autovettura era sprovvista di assicurazione, e senza i documenti di circolazione a seguito.

I poliziotti, a seguito della collisione, hanno riportato traumi e contusioni con prognosi di 3 giorni. Il 18 enne è stato arrestato dalla Polizia. Il passeggero, F.S., 21enne napoletano è stato denunciato in stato di libertà per gli stessi reati. L’auto è stata sottoposta a sequestro amministrativo ed affidata alla madre del giovane. Numerosi i verbali elevati per infrazioni al codice della strada.