Frattamaggiore, furto aggravato di elettricità: nei guai due imprenditori

Frattamaggiore, furto aggravato di elettricità: nei guai due imprenditori

I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato in flagranza di reato due imprenditori di Frattamaggiore per furto aggravato di elettricità. Nello specifico si tratta del titolare di un bar – pasticceria e il padrone di una pasticceria. L’operazione è stata condotta dagli uomini del gruppo di Afragola.

Le fiamme gialle, dopo una lunga attività investigativa, hanno notato un magnete posto sulla parte superiore dei misuratori di energia elettrica che alimentavano le aziende.

L’intervento dei tecnici specializzati dell’Enel ha permesso di constatare che la pasticceria, pur avendo regolarmente utilizzato tutti i macchinari necessari all’attività, ha avuto un risparmio dell’89% negli ultimi 5 anni, pari a circa 31mila euro. Il bar invece negli ultimi 2 anni ha avuto un risparmio del 67% , ammontante a circa 12mila euro.

I due imprenditori sono stati posti agli arresti domiciliari. Il responsabile della pasticceria è stato processato per direttissima dal Tribunale di Napoli Nord e condannato a 10 mesi di reclusione. L’altro è invece in attesa di giudizio.