Caos trasporti: 5 euro per andare e tornare da Napoli. Molino: “Perché i consiglieri regionali non hanno detto nulla?”

Caos trasporti: 5 euro per andare e tornare da Napoli. Molino: “Perché i consiglieri regionali non hanno detto nulla?”

Continuano le polemiche e i disagi relativi al settore trasporti. Più si comprende il nuovo sistema più i pendolari restano increduli. I biglietti non solo sono più cari ma utilizzabili una sola volta. Quindi anche se la durata è di 120 minuti, dall’area nord, non si può obliterare lo stesso biglietto due volte. Quindi ad esempio Giugliano, Marano, Villaricca, Qualiano Calvizzano Napoli e ritorno viene a costare ben 5 euro. Una cifra incredibile.

Ad intervenire sulla vicenda è l’assessore del Comune di Villaricca e responsabile comitato De Luca di Napoli Mario Molino: “Nuovo anno e nuovi rincari dei trasporti pubblici regionali: è una vergogna. Dopo la sanità , dopo la questione ambientale dove la regione non è riuscita a trovare una sola soluzione per taverna del re, bonifiche di nostri territori, assenza di sorveglianza ma solo proclami, ora arriva l’ennesima batosta per noi cittadini  aumento dei costi dei biglietti.  Il biglietto infatti pur avendo validità 120′ non consente l’utilizzo in tale fascia oraria di due corse della metro e costerà 5 euro. Inoltre diminuiscono le corse ed i mezzi pubblici sono sempre più carenti. I fondi europei servono anche per migliorare questi tipi di servizi, invece Caldoro li usa per altre sciocchezze. Noi amministratori di Napoli nord diciamo basta. Con rammarico però devo dire che non ho visto nessuna reazione dei nostri politici dell’area Giuglianese rappresentanti nelle istituzioni regionali. Mandiamoli a casa è tempio di #cambiareora” spiega.

Molino è l’unico che si è occupato della vicenda tra tutti i sindaci e di tutti gli assessori del territorio e in effetti anche die consiglieri regionali nessuno ha detto una sola parola sugli incredibili rincari. Ed a pagare sono sempre i cittadini.