Giugliano, Battista Riccio vittima di “lupara bianca”: si cerca il corpo nelle campagne di Castel Volturno

Giugliano, Battista Riccio vittima di “lupara bianca”: si cerca il corpo nelle campagne di Castel Volturno

Si stanno svolgendo ora delle serrate ricerche da parte degli uomini della Compagnia di Giugliano guidata dal capitano Antonio De Lise nelle campagne di Castel Volturno. I militari dell’Arma, nei pressi di un casolare, stanno cercando il corpo senza vita di Battista Riccio, il 36enne scomparso nel nulla lo scorso 22 settembre.

Riccio, precedenti specifici per rapina, è quasi sicuramente vittima di un caso di lupara bianca: la sua auto, una Renault Clio, è stata rinvenuta carbonizzata proprio a Castel Volturno, pochi giorni fa, nelle vicinanze dello stesso casolare dove ora si sono concentrate le ricerche. Alcuni testimoni avrebbero rotto il silenzio riferendo ai militari di averlo visto in zona.

A denunciarne la scomparsa fu la moglie: secondo gli investigatori, il 36enne si era avvicinato al gruppo “scissionista” del clan Mallardo. Un avvicinamento che i vertici della cosca dei Carlantonio non gli avrebbero perdonato attirandolo in una trappola e facendolo sparire in circostanze misteriose.