Mugnano. Caso assessore Palumbo, l’opposizione: “Continua la farsa”

Mugnano. Caso assessore Palumbo, l’opposizione: “Continua la farsa”

Mugnano. Dopo le polemiche, e la relativa presa di distanza, dell’assessore Palumbo e del consigliere di Maggioranza Terribile per la gestione della Festa del “Sacro Cuore”. Dopo la richiesta dell’intera Maggioranza, che chiedeva al sindaco Sarnataro il ritiro di tutte le deleghe all’assessore Palumbo. La montagna ha partorito un Topolino.

Continua la farsa sul caso Palumbo. Come fa un consigliere (Terribile), vedendosi così pesantemente ridimensionato e screditato (con il suo assessore di riferimento al quale gli sono state ritirate deleghe fondamentali), a non mollare la Maggioranza targata Sarnataro? E il suo assessore (Palumbo), dal canto suo senza alcun briciolo di dignità personale, vedersi visto decapitato della sua delega più importante, continuare a rimanere saldamente attaccato alla poltrona? Riteniamo, a questo punto, che il consigliere Verrazzo debba far sentire ancor di più la sua voce e il suo peso politico e a non subire passivamente l’operato del sindaco, perché a questo punto e dopo il suo comunicato stampa l’unico a rimetterci sarebbe proprio lui.

Comunicato stampa dell’opposizione