Napoli, muore dopo 9 giorni di agonia noto chef di Ponticelli. La famiglia:”Doniamo gli organi”

Napoli, muore dopo 9 giorni di agonia noto chef di Ponticelli. La famiglia:”Doniamo gli organi”

Non ce l’ha fatta, Gennaro Manuzza. Dopo 9 giorni di agonia, il cuore dello chef ha smesso di battere e ora la sua famiglia ha deciso di donare i suoi organi.

Come riferisce Cronache della Campania, Gennaro era apprezzato chef dell’Hotel Vesuvio e dell’Hotel Santa Lucia. Il 24 ottobre scorso stava tornando a casa a bordo del suo scooter quando, arrivato alla rotonda della Stella polare, fu travolto da un’auto. Terribile l’impatto: Gennaro precipitò sull’asfalto.

Il conducente invece di fermarsi per soccorrerlo, fuggì via lasciando Gennaro a terra agonizzante. I soccorsi giunsero dopo qualche ora e trovarono la vittima in condizioni disperate. Immediatamente il 57enne di Ponticelli, fu trasportato d’urgenze al nosocomio più vicino.

I medici hanno fatto di tutto pur di salvargli la vita, ma Gennaro non ce l’ha fatta; per nove giorni ha lottato tra la vita e la morte. La famiglia, a seguito del decesso, ha deciso di donare gli organi di Gennaro ad altri corpi. Intanto è caccia al pirata.