Montorio Romano, strangola la mamma e poi si impicca: orrore in una casa di provincia

Montorio Romano, strangola la mamma e poi si impicca: orrore in una casa di provincia

Omicidio suicidio in provincia di Roma, nel piccolo comune di Montorio Romano. Vadim Macarov, moldavo di 29 anni, ha ucciso la mamma Ecaterina di 62 anni e poi si è tolto la vita.

A fare la tragica scoperta è stata la sorella di Vadim, che ha denunciato la scomparsa dei familiari da due giorni. Nella loro abitazione, sono giunti i Vigili del Fuoco che sfondando la porta hanno notato la macabra scena. Sul posto 118 e anche i carabinieri di Monterotondo per le indagini. Dai primi riscontri sembra che il 29enne abbia prima ucciso la madre e poi si sia impiccato salendo al piano superiore dell’abitazione.

L’appartamento in cui il ragazzo, probabilmente affetto da problemi psichici, abitava insieme alla mamma, è stato trovato in ordine, nessun segno di effrazione. La donna era sul letto, con graffi e ferite sul collo che sarebbero riconducibili ad una colluttazione e allo strangolamento. Ancora da chiarire il motivo della tragedia.