Violenza nel Napoletano, “incastra” le ragazze e poi si struscia: arrestato molestatore

Violenza nel Napoletano, “incastra” le ragazze e poi si struscia: arrestato molestatore

Si strusciava corpo a corpo sulle ragazze, oppure le incastrava in un angolo per farle avvertire il contatto fisico con le sue parti intime. I Carabinieri della tenenza di Ercolano hanno tratto in arresto un 43enne di Scisciano già noto alle forze dell’ordine. I militari dell’Arma lo hanno notato a bordo di un treno della Circumvesuviana vicino a una 18enne che era costretta a scansarsi continuamente perché il 43enne le si avvicinava ogni volta.

Poi l’uomo si è avvicinato ad un turista 26enne greca. Una volta toccata, la ragazza ha gridato chiedendo aiuto. I militari così sono intervenuti in soccorso della ragazza, bloccando l’individuo. La ragazza in caserma ha dichiarato che, prima che arrivasse il treno, l’uomo aveva tentato di trattenerla per un braccio.

Rintracciata e sentita anche l’altra ragazza, la 18enne ha raccontato che durante il viaggio l’uomo le si era avvicinato a tal punto da costringerla corpo a corpo in un angolo del vagone ferroviario. Il molestatore è stato processato stamani col rito direttissimo. Il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la custodia in carcere.