Tragedia nel napoletano: professore esce da una panetteria e muore travolto. Caccia al pirata

Tragedia nel napoletano: professore esce da una panetteria e muore travolto. Caccia al pirata

E’ deceduto dopo quattro giorno di agonia il professore Domenico De Luca. L’uomo era stato investito venerdì scorso da un centauro mentre attraversava le strisce pedonali ad Acerra. La vittima era appena uscita da una panetteria, dove aveva acquistato dei panini per il pranzo, quando è stato travolto da uno scooter guidato da un ragazzo a folle velocità.

Il professore è stato subito soccorso e trasportato in gravissime condizioni alla clinica Villa dei Fuori e da lì all’ospedale Cardarelli di Napoli, ma dopo quattro giorni in cui ha lottato tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione del nosocomio partenopeo è deceduto per le gravi ferite riportate. Le indagini per risalire al pirata della strada sono affidate agli agenti della Polizia Municipale. I caschi bianchi di Acerra hanno ascoltato diversi testimoni, uno dei quali tentò anche di inseguire l’investitore.

Tanta incredulità ad Acerra per la morte del professore, per anni docente alla scuola media statale “Nicola Capasso” in via Alcide De Gasperi. L’uomo era benvoluto da tutti e in tanti adesso, amici e familiari, chiedono giustizia. Ieri un ragazzo è stato condotto in Caserma e non si esclude che possa avere qualche collegamento con il tragico incidente. I vigili hanno acquisito anche le immagini di videosorveglianza della strada per risalire alla targa del motorino killer.