Lago Patria, approvata riqualificazione da 8 milioni di euro dalla Città Metropolitana

Lago Patria, approvata riqualificazione da 8 milioni di euro dalla Città Metropolitana

Giugliano. Ancora una volta la Città Metropolitana da’ attenzione alll’Area Nord di Napoli. Il Sindaco Metropolitano Luigi de Magistris, sentito anche il Consigliere delegato alle Strade Raffaele Cacciatori, ha approvato una delibera per la riqualificazione paesaggistica della S.P. N. 338 Spasaro Terra D’attico nel Comune di Giugliano. Il costo dell’intervento è di oltre 8 milioni di euro e prevede, sulla strada che costeggia il Lago Patria di Giugliano, la realizzazione di una pista ciclabile, la rifunzionalizzazione della strada carrabile, la creazione di una fascia boscata di rispetto e la sistemazione di un’area a verde attrezzata con un percorso naturalistico.

“Riqualifichiamo e rivalutiamo un area fondamentale e strategica per tutta l’area giuglianese e soprattutto diamo impulso e rilancio ad un’area a forte vocazione turistica. Sviluppare questa zona vuol dire anche aumentare i livelli occupazionali e produttivi dell’AreaNord di Napoli. Attiveremo presto, anche tramite dei consiglieri di Maggioranza del comune di Giugliano, Guarino e Tartarone, contatti con l’Amministrazione giuglianese retta dal sindaco Poziello per velocizzare quanto prima tutti gli atti utili alla piena definizione e avvio lavori”. Queste le dichiarazioni del consigliere delegato alle Strade Raffaele Cacciapuoti.

“Il progetto della CircumLago – afferma Rosario Ragosta, delegato al Lago Patria – è di grandissima importanza per il territorio che si trascina da anni, tuttavia, da quando ho avuto tra le mie Deleghe la Valorizzazione Lago Patria, insieme con il Sindaco De Magistris abbiamo lavorato tantissimo cercando di recuperare con tutte le nostre forze questo progetto a rischio di definanziamento da parte della Regione Campania. L’auspicio è che con grande spirito di collaborazione istituzionale, al di là degli schieramenti politici, tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione del progetto si muovano nella direzione dell’interesse del territorio e compiano tutti gli atti di propria competenza in maniera celere affinchè quest’area possa riqualificarsi nella maniera prevista e recuperare la propria vocazione turistica.”