Follia nell’agro aversano, dopo un litigio caccia fuori un coltello e ferisce 4 persone

Follia nell’agro aversano, dopo un litigio caccia fuori un coltello e ferisce 4 persone

Follia nell’agro aversano. Per ragioni ancora da accertare, un 28enne di Sant’Arpino, Giuseppe Maisto, ha seminato il panico e, armato di coltello, ha ferito ben 4 persone, tra cui una coppia di coniugi.

Secondo una prima ricostruzione, in seguito ad una lite scoppiata – per futili motivi – tra lui ed un ex dipendente dell’ufficio postale, ha tirato fuori il coltello colpendo il pover’uomo all’addome. Ad accorrere in aiuto dell’uomo ferito, la moglie: anche lei però è stata raggiunta dall’arma del giovane impazzito. E così succede anche per due parenti della coppia, accorsi per soccorrere gli aggrediti ma feriti dalla furia del 28enne.

Fortunatamente, i quattro feriti non sono in pericolo di vita e sono stati medicati all’ospedale Moscati di Aversa. Sul posto sono accorsi poi i carabinieri della locale Compagnia che hanno immobilizzato il 28enne e poi fermato con l’accusa di tentato omicidio; Giuseppe Maisto è stato poi tradotto in carcere. In queste ore c’è stata l’udienza per la convalida del fermo.