Villaricca, sequestro droga: l’autista in giacca e cravatta per evitare i controlli

Villaricca, sequestro droga: l’autista in giacca e cravatta per evitare i controlli

E ora si indaga a tutto campo. L’operazione dei carabinieri di Giugliano infatti non si ferma al solo sequestro di droga a Villaricca. Ora c’è da capire a chi fosse destinata la droga e da chi fossero stati assoldati i 4 autisti arrestati all’alba dell’altro giorno. I militari dell’arma devono scoprire se si tratta di un carico destinato a Villaricca o a Marano, ovvero se fosse dei Ferrara o degli Orlano o se la “torta” dovesse essere divisa tra più persone.

Il tir è stato intercettato all’uscita del casello autostradale Caserta nord ed è stato seguito lungo l’asse mediano fino alla rotonda di Maradona. L’autobus risultava appartenere alla società della sorella di uno degli arrestati. Il deposito a confine con Marano. Particolare che può confondere facendo pensare ad un coinvolgimento dei Ferrara ma pare non sia cosi. I carabinieri sono orientati sul fronte maranese, ma ancora non è detta l’ultima parola.

I quattro hanno fatto di tutto per sviare e dissimulare. L’autista, Orlando, aveva addirittura indossato giacca e cravatta per fugare ogni tipo di sospetto. Ma non ha funzionato. I carabinieri ben sapevano che il carico si trovasse a bordo di quel autobus turistico e nemmeno le due macchine di scorta hanno potuto interferire con il loro lavoro.