Perquisiti tre postini a Calvizzano e Marano. Rubavano la corrispondenza, i regali e gli acquisti on line. Video

Perquisiti tre postini a Calvizzano e Marano. Rubavano la corrispondenza, i regali e gli acquisti on line. Video

Rubavano di tutto, gadgets, acquisti on line, abbonamenti, regali. Di tutto. Per mesi i carabinieri li hanno  però controllati e posizionato una telecamera negli uffici dove lavoravano. Solo così hanno potuto scoprire i postini infedeli che non solo trafficavano ma distruggevano la posta. Le indagini della Compagnia di Giugliano coordinate dalla Procura Napoli Nord.

 

Per l’intera giornata le forze dell’ordine hanno perquisito le abitazioni dei tre dipendenti delle Poste Italiane, tra Calvizzano, Marano e Villaricca, impiegati nel Centro di Smistamento Postale di Calvizzano tutti ripresi da telecamere mentre si impossessano e distruggono corrispondenza.  I tre sono indagati per soppressione e distruzione di corrispondenza.

 

L’indagine è scattata sulla base di denunce presentate da alcuni cittadini nel maggio scorso. I Carabinieri hanno individuato 13 episodi di appropriazione o distruzione di corrispondenza, hanno identificato i tre dipendenti e recuperato e sequestrato numerose buste di corrispondenza asportata o distrutta.

 

Alle indagini – sottolineano gli investigatori – hanno collaborato gli Uffici Centrali delle Poste Italiane. Il team di lavoro ha individuato insomma i tre ladri che per moltissimo tempo hanno provocato un grossissimo disservizio ai cittadini danneggiando anche l’immagine delle Poste. Alcuni cittadini addirittura hanno disdetto anche abbonamenti di giornali e riviste perché queste ultime non arrivavano mai a destinazione. I tre infedeli infatti li rubavano e li portavano a casa. Ed infatti presso le abitazioni sono stati ritrovati giornali e addirittura cucchiaini da caffè comperati da una signora on line.