Topi a scuola. I ragazzi saltano lezioni. Scherzo o invasione di roditori?

Topi a scuola. I ragazzi saltano lezioni. Scherzo o invasione di roditori?

Topi a scuola, non entrano in classe i giovani del liceo De Carlo. Uno scherzo di qualche buontempone oppure una infiltrazione di roditori improvvisa? Non si sa per adesso. L’unica cosa certa è che i liceali stamattina hanno trovato una bella sorpresa. Il personale è stato addetto a ripulire tutto immediatamente ma i ragazzi sono stati costretti a saltare le lezioni. Voci di corridoio parlano di uno strano “acquisto” da parte di alcuni ragazzi proprio per impedire che oggi si entrasse in classe. Altri invece parlano di una vera e propria infiltrazione a casa delle precarie condizioni igieniche del plesso di via Marchesella.

 

Da sempre di questi scherzi ne è piena la storia delle scuole. Ogni anno e goni generazione ha messo in atto questo piano diabolico. Comprare dei topini, infiltrarsi a scuola nella notte e lasciarli scorazzare felici tra i banchi in modo da far trovare la sorpresa il giorno dopo.

 

 

Memorabile è il racconto del plesso di Casacelle, quando era ancora la succursale del De Carlo. Alcuni ragazzi comprarono un topino, lo misero nei corridoi per evitare il giro di interrogazioni del giorno dopo. Ma i bidelli all’epoca non si scomposero, raccolsero il roditore, oramai morto dal freddo, e lo gettarono. Pulirono e aprirono cancelli.

 

Quel giorno ci fu una raffica di 2 sul registro della prof. di italiano. Insomma non sarà forse questo il caso ad ogni modo la storia dei roditori è vecchia quanto è vecchia la scuola.