Qualiano, al via il progetto di “babysitter sharing”

Qualiano, al via il progetto di “babysitter sharing”

Non è un lavoro, ma un’occasione per metterci in gioco e vedere cosa si è capaci di fare”, lo ha detto una delle partecipanti al tavolo tecnico nella sala Giunta del Comune di Qualiano. L’incontro tra il sindaco Ludovico De Luca, le coordinatrici del progetto Giuseppina Mele, per Donne Impresa della Confartigianato, e Giovanna Ferrara di Infothesi sas, era finalizzato a fare il punto della situazione sul progetto “Babysitter sharing”, che prenderà il via a Gennaio 2015, appena terminati lavori alla scuola.  Il progetto, infatti,  ha come partner il Comprensivo “Don Bosco-Verdi” e rientra negli Accordi territoriali di Genere. “Life & Work, obiettivo Conciliazione”, offre a 18 signore la possibilità di misurarsi nel mondo del lavoro conciliando i propri impegni familiari. 

“Tutte le partecipanti al progetto provengono da esperienze di baby sitter o altre attività che le hanno viste impegnate con i bimbi più piccoli. Il progetto di  “Babysitter sharing” ha principalmente un obiettivo ludico e socializzante”, ha ricordato la coordinatrice Mele. 

Dunque dal prossimo Gennaio, 32 bambini della Don Bosco, allungheranno di un’ora la permanenza a scuola e quest’ora verrà proprio dedicata al gioco ed alla socializzazione. Ogni baby sitter si farà carico di massimo 6 piccoli, che potranno essere seguiti continuamente e con dedizione. Tutta l’azione ludica verrà concordata con il corpo docente della Don Bosco, che ha anche provveduto a segnalare i bimbi che hanno aderito al progetto. Nel coordinamento delle attività, vi sono anche 2 figure indicate dalla scuola, che affiancheranno il team delle baby sitter e andranno a monitorare i risultati ottenuti con i più piccoli o dove occorre far convergere maggiormente l’azione socializzante. 

“Un’iniziativa lodevole, che prevede un impegno ed una dedizione che solo le donne possono dare. Quando si ha a che fare con i più piccoli, le donne, che sono mamme, hanno un istinto naturale nel percepire le sensazione dei più piccoli e comprenderli. Insomma un progetto che sarà una garanzia ed un risparmio per la famiglia. – ha avuto modo di commentare tra l’altro il Primo cittadino di Qualiano, De Luca, che ha auspicato- Mi augurio che questo progetto che muoverà i primi passi nell’anno nuovo, possa diventare qualcosa di più solido, per chi si impegna con abnegazione”.