Marano, verifiche per tutti gli impianti sportivi. Dopo il caso stadio, l’ente comunale diffida la società che gestisce il bocciodromo

Marano, verifiche per tutti gli impianti sportivi. Dopo il caso stadio, l’ente comunale diffida la società che gestisce il bocciodromo

Verifiche a tappeto per tutti gli impianti sportivi comunali. Dopo la grana stadio, culminata con la rescissione contrattuale tra l’ente e la Marano calcio, il Comune ha avviato una verifica anche per le altre strutture date in concessione ai privati. Da quanto è emerso, secondo quanto comunicato dal dirigente dell’area Amministrativa, Luigi De Biase, anche il gestore del bocciodromo di via San Rocco si troverebbe – allo stato – in una condizione di inadempienza contrattuale. Non sono state pagate quattro-cinque mensilità per il fitto dell’impianto. E’ scattata pertanto la diffida, che impone all’associazione fruitrice dei locali di adempiere, nell’arco di pochi giorni, al pagamento delle spettanze dovute, ovvero circa 1200 euro. Per quel che concerne il Comunale di via Falcone, l’ente emetterà a breve un avviso pubblico rivolto alle società o associazioni sportive interessate alla futura gestione.