Esclusiva- Bruno: “Il Napoli sta trattando Perin per i propri pali, Rafael sta deludendo: non regge l’eredità di Reina”

Esclusiva- Bruno: “Il Napoli sta trattando Perin per i propri pali, Rafael sta deludendo: non regge l’eredità di Reina”

Massimiliano Bruno, giornalista di CalcioNews24, ha rilasciato alcune dichiarazioni telefoniche ai microfoni di ClubNapoli AllNews su Teleclubitalia ch 98: “Pensavo che dalla vittoria di Firenze, il Napoli poteva vivere di nuova linfa. Ci vuole ottimismo, ma ci vuole anche aderenza alla realtà. Questa stagione è già compromessa sotto certi aspetti: gli azzurri rendono tantissimo in attacco, ma ci sono tantissimi limiti, sia tecnici che di personalità, in difesa. Questo non riesco a comprenderlo, così come non comprendo come Benitez non possa aggiustare quest’aspetto. La Juventus è una squadra più forte della nostra, ha subito solo cinque reti. Ci proveremo, il 22 dicembre sarà una bella partita.

Nelle intenzioni del Napoli, credo che gli insegnamenti di Reina a Rafael potevano servire. Abbiamo perso il leader della squadra con Reina, e l’eredità ha pesato su Rafael. Ha 24 anni, non è vecchio, ma è strutturato. Non si deve ancora ambientare. Non ci troviamo di fronte ad un portiere di alto livello. Il Napoli si sta ponendo qualche interrogativo: i riscontri del campo non possono affidare il prossimo decennio alla porta azzurra al portiere brasiliano. Perciò si sta provando a prendere Perin: se il Genoa non fosse andato così bene, probabile che il Napoli poteva provarlo a prendere anche a gennaio, ma adesso è più complicato. La trattativa potrebbe decollare in estate. Il costo di Perin è alto, dai 15 milioni in su. Però rientra nei parametri del Napoli. Temo che su di lui non ci sia solo il Napoli, ma anche altri club, sia italiani che stranieri. Se dovesse arrivare il giovane portiere del Genoa, il Napoli potrebbe provare a vendere Rafael: quest’ultimo sta mancando di alcune caratteristiche necessarie alla categoria in cui gioca.

Hamsik potrebbe beneficiare di Marcelo Brozovic: è un classe ’92 che dall’anno prossimo diventerà comunitario perché è croato. In questo modo, Hamsik, verrebbe esonerato dalle funzioni di regista e di impostazioni di gioco”.