“Provvedimenti urgenti per il parco Daniela”. A chiederli il consigliere comunale Michele Palladino

“Provvedimenti urgenti per il parco Daniela”. A chiederli il consigliere comunale Michele Palladino

“Provvedimenti urgenti per il ripristino delle fornitura elettrica ai residenti del parco Daniela”. A chiederli, attraverso una missiva protocollata al Comune, è il consigliere indipendente Michele Palladino. L’ex candidato sindaco del centrosinistra chiede all’amministrazione cittadina “quali azioni siano state adottate per la soluzione permanente e urgente della problematica in oggetto”.

“Alla luce di quanto si è appreso dagli articoli pubblicati sul sito di Teleclubitalia – recita il documento protocollato da Palladino – si evidenzia che a tutt’oggi, in merito alla drammatica vicenda causata dall’interruzione della fornitura elettrica alle 40 famiglie residenti nel parco Daniela, tuttora in alimentazione provvisoria per 30 giorni dalla società Enel, non si rilevano decisioni adottate dall’amministrazione comunale”.

Quella del parco Daniela (realizzato dalla Laura sas) e del contiguo parco Sarnella è una vicenda piuttosto ingarbugliata, che ha visto per anni un po’ tutti tacere, sia per motivi di convenienza sia per il timore di eventuali e non certo gradevoli ripercussioni. La corsa contro il tempo intanto prosegue. Il Comune ha individuato un’area in cui l’Enel potrebbe installare una cabina elettrica, pagata naturalmente dalle famiglie, anche se persiste qualche dubbio sulla titolarità delle particelle. In un primo tempo, infatti, si era parlato di un terreno che sarebbe stato ceduto, nel lontano 1976, dal Comune di Marano a quello di Napoli.