De Magistris: “Il San Paolo a De Laurentiis a 2 condizioni. Sono stanco delle proroghe”

De Magistris: “Il San Paolo a De Laurentiis a 2 condizioni. Sono stanco delle proroghe”

Continua la telenovela stadio e questa volta De Magistris ci va giù duro mettendo delle ferree condizioni alla concessione a favore di Aurelio De Laurentiis perché nel corso dell’incontro nella giornata dedicata alla Rete della Legalità, con oltre 300 studenti presenti, provenienti da tutta la regione, il sindaco ha parlato proprio dello stadio ad un alunno che ha chiesto proprio del futuro del San Paolo.

“I concerti continueranno a farsi, ci sono trattative con altri due big oltre a Jovanotti e a Vasco Rossi”, questa è la prima notizia data dall’ex magistrato che continua dicendo che “Il Napoli potrà ottenere il San Paolo, in esclusiva, per 99 anni ma deve presentare un piano di ristrutturazione dell’impianto, dove spero si continueranno a fare i concerti perché la musica è un elemento molto importante per la nostra città”.

La proposta di De Laurentiis deve arrivare sui banchi di Palazzo San Giacomo entro, e non oltre, il 31 maggio 2015 e questa data è figlia di tantissime proroghe attuate da 2 anni a questa parte. De Magistris e la propria maggioranza sono stanchi della situazione ma continueranno a dialogare con la società anche perché il Consiglio Comunale vorrebbe togliersi questa grana dai piedi, ad una condizione però: “Che lo stadio non sia utile solo per le partite, che sia multifunzionale, con ristoranti, cinema e dove sia sempre possibile fare concerti”.

E’ un De Magistris nervoso e stanco, come riporta Napoletanosinasce.com: “Sono quattro mesi che sto esortando De Laurentiis per vederci da vicino e trovare un’intesa con il Calcio Napoli, deve svegliarsi un po’. Bisogna capire se c’è la volontà da parte sua di investire su squadra e stadio per rendere questo club veramente importante. Voglio dirgli che non intendo più firmare proroghe su proroghe senza avere un progetto concreto per lo stadio. Firmerò un’altra proroga solo quando De Laurentiis si siederà al tavolo con me e mi presenterà un progetto serio, altrimenti niente”.

Inoltre, proprio ieri sera, De Magistris nel corso della propria trasmissione su Radio KissKiss Napoli ha rassicurato il patron del Napoli dicendo che i concerti non rovineranno il manto erboso del San Paolo.