Gabbiadini come Inler, segna e non esulta. Manca solo l’ufficialità per vederlo in azzurro

Gabbiadini come Inler, segna e non esulta. Manca solo l’ufficialità per vederlo in azzurro

Si avvicina Natale ed ecco che arriva il regalo per Rafa Benitez perché adesso manca davvero solo l’ufficialità per dichiarare Manolo Gabbiadini un calciatore del Napoli. Ieri la stretta finale dopo che Silvio Pagliari, agente del calciatore, si è incontrato con De Laurentiis e Bigon negli studi della Filmauro a Roma e dopo che lo stesso direttore sportivo azzurro ha trovato l’accordo con Sampdoria e Juventus, le proprietarie del cartellino di Gabbiadini.

Al calciatore andrà poco più di un milione di euro mentre alle società 11 milioni più 2 di bonus e questo ha fatto si che partisse la protesta della curva doriana che ritengono troppo bassa la cifra che Ferrero ha accettato dall’amico De Laurentiis e che nessun giocatore come Gabbiadini potrà essere rimpiazzato da 5.5 milioni.

Inoltre durante la sfida di Coppa Italia di ieri un segnale inequivocabile ha fatto pendere la bilancia tenuta da Gabbiadini a favore del Napoli: il ragazzo ha segnato su rigore, ma non ha esultato. Un gesto che ricorda molto quello di Inler dopo il goal al San Paolo quando vestiva ancora la maglia bianconera dell’Udinese.