Incontro tra comune di Napoli e comune di Marano su questione fogne torre Caracciolo

Incontro tra comune di Napoli e comune di Marano su questione fogne torre Caracciolo

Si è tenuto questa mattina, presso l’Ufficio Fognature del Comune di Napoli, un ulteriore incontro in merito alla questione dell’impianto fognario dell’ambito Torre Caracciolo. Alla riunione erano presenti il Sindaco del Comune di Marano Liccardo, l’assessore all’Urbanistica Pennino, il consigliere Di Marino e il geometra Napoli dell’Ufficio Tecnico Comunale. Per il Comune di Napoli erano presenti l’ing. Riccio, l’arch. Iervolino e come cittadina della zona di Torre Caracciolo la dottoressa Anna Aiello.

 

 

Nella riunione e’ emerso che il Comune di Napoli non può garantire la realizzazione del tratto di sua competenza nei tempi che consentirebbero lo spostamento dei fondi delle compensazione ambientali. Questo perché è nato un contenzioso tra Palazzo San Giacomo e la ditta appaltatrice e per tanto i lavori potranno essere completati non prima di 12 mesi. I fondi delle compensazioni, ricordiamo, sono stati ripartiti (come soggetti esecutori) tra la Sogesid (società in hause del Ministero dell’Ambiente) e il Provveditorato  interregionale delle Opere Pubbliche. Queste compensazioni non possono essere dirottate verso Torre Caracciolo perché, per la Sogesid c’è già uno stato avanzato di progettazione, mentre per il Provveditorato delle Opere Pubbliche (anche volendo spostare i fondi, perché gli unici da poter trasferire) non ci sono i tempi perché Napoli ha assicurato i lavori oltre i termini di dicembre 2014 (termine ultimo per usufruire di tali fondi).
“Tengo a precisare che le uniche due strade che non usufruiranno al momento della fogna saranno solo via Torre Caracciolo e via Romano, mentre tutte le altre strade saranno munite di tratto fognario una volta che Napoli eseguira’ i lavori di sua competenza. Il mio impegno e la mia attenzione come dimostrato sin dall’inizio sarà massimo affinché anche questi due tratti, al momento esclusi, verranno muniti dal servizio fognario. E’ impensabile che nel 2013 ci siano ancora emergenze di carattere igienico sanitario ed in tal senso l’impegno di questa Amministrazione sarà profuso affinché tutti i cittadini possano avere condizioni di vivibilità migliori, condizioni che le passate amministrazioni non hanno assicurato” queste le parole del Sindaco di Marano Angelo Liccardo.