Colpo di Capodanno a Cassino, i rapinatori erano di Giugliano e Villaricca

Colpo di Capodanno a Cassino, i rapinatori erano di Giugliano e Villaricca

I militari del NORM della Compagnia di Cassino, a conclusione di complesse ed articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Cassino, condotte nell’ambito dell’operazione convenzionalmente denominata “Pioggia Battente”, in pregiudizio di un sodalizio di rapinatori campani, hanno arrestato, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale Ordinario di Roma – Sezione Riesame, due 24enni, già censiti, rispettivamente di Villaricca (NA) e Melito di Napoli (NA) ed un 22enne di Giugliano in Campania (NA), poiché ritenuti responsabili, in concorso con un altro soggetto (già tratto in arresto dagli operanti nel mese di agosto 2014), della rapina commessa in data 31.10.2012 presso un noto supermercato – discount alimentare ubicato in Cassino.

Gli arrestati al termine delle formalità di rito, sono stati associati presso la casa Circondariale di Napoli Poggioreale, a disposizione dell’A.G. Le suddette indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Cassino, Dr. Alfredo Mattei, consentivano di identificare un nutrito gruppo criminale dedito alla commissione di rapine ai danno di supermercati e gioiellerie della Campania e del basso Lazio. Del gruppo facevano parte anche il commando che in data 27 aprile 2013 si era reso responsabile della tentata rapina in una gioielleria di Maddaloni (CE), con contestuale conflitto a fuoco, ove veniva colpito mortalmente un Appuntato e ferito in modo grave un Maresciallo dei Carabinieri.