Qualiano, cultura e formazione per studenti e lavoratori

Qualiano, cultura e formazione per studenti e lavoratori

Una città si sviluppa solo se si moltiplicano le occasioni  di crescita culturale dei propri residenti. Non abbiamo fatto nulla di eccezionale anche se ho consapevolezza che è sicuramente qualcosa di importante per il nostro territorio”. L’assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura, Valentina Biancaccio, commenta due iniziative promosse dal Comune e che percorrono la strada dell’ampliamento dell’offerta formativa e culturale per studenti e lavoratori sia italiani che stranieri.

E’ partito proprio lunedì e si concluderà il 23 Dicembre, infatti,  il progetto di tirocinio formativo di 100 ore, per una studentessa di Qualiano che ha fatto richiesta al Comune.  Teresa Vallefuoco, universitaria della Facoltà di “Lingua e letterature straniere”, in rispetto di un progetto formativo tra l’Università degli studi di Napoli “L’Orientale ” e il Comune di Qualiano, ha fatto richiesta di poter espletare un tirocinio formativo presso il settore degli Affari Generali,  per comprendere la pratica al di là dello studio.

Va sempre nel corso dell’ampliamento delle occasioni culturali l’altra importante iniziativa diretta ai lavoratori sia italiani che stranieri. Il Comune, ha, infatti, approvato la richiesta pervenuta dalla Scuola “Cante” di Giugliano concedendo per due giorni a settimana (martedì e giovedì) dalle ore 16.00 alle ore 19.00, l’utilizzo delle sala Consiliare per un corso serale. Le lezioni  dirette a lavoratori italiani e stranieri residenti nel territorio di oltre ad essere veicolo di istruzione, saranno anche occasioni socioculturali e di integrazione e promozione, tese a stimolare la ripresa degli studi migliorando la propria collocazione sociale.