“La paura è bugiarda”: a Qualiano il libro di Beato

“La paura è bugiarda”: a Qualiano il libro di Beato

In 98 pagine, “La paura è bugiarda”, affronta la paura del cambiamento. Sarà presentato il prossimo 2 Dicembre a Qualiano, nella Sala Consiliare del Comune nel corso della rassegna “Incontri d’Autore”. Dialogheranno con l’autrice Tiziana Beato, il sindaco Ludovico De Luca, l’ass. alla Cultura, Valentina Biancaccio, l’ass. alle Politiche Sociali, Francesco Odierno, la psicologa e psicoteraputa, Caterina De Rosa.
La protagonista Giovanna, affronta le sue angosce di vita attraverso sette stanze in un percorso di consapevolezza di sé, sostenuta dalla psicoterapeuta Vera Paolini. L’autrice riesce a raccontare se stessa facendo l’esercizio più difficile: non quello fisico, ma quello mentale. La paura, infatti, nasce nella testa, prima che altrove. Ed il percorso di rinascita di Giovanna avviene attraverso un mentore, una sorta di guida, che come in una scalata di una montagna verso la vetta, lega a sé la paziente, assicurando la sua mente ed il suo “io” in un rapporto di fiducia, che diviene uno scambio per entrambe le protagoniste. Giovanna la paziente e Vera la psicologa, si fidano l’una dell’altra ed allora prendono fiato, guardano avanti già al prossimo incontro concludendo l’appuntamento con due rituali domande: “cosa mi lascia?” e “cosa si porta”.
Dopo aver letto il libro si ha la consapevolezza che quando la paura non è istintiva e immediata, ma è frutto di un ragionamento è sempre bugiarda. La paura può paralizzarti oppure farti muovere. Spesso mente. Sta a te capire quando ascoltarla e quando mandarla al diavolo come fa Tiziana Beato.