Giornata Internazionale Città per la vita, Città contro la pena di morte. Ecco il monumento che si illuminerà a Napoli

Giornata Internazionale Città per la vita, Città contro la pena di morte. Ecco il monumento che si illuminerà a Napoli

La Giornata Internazionale CITIES FOR LIFE, “Città per la Vita, Città contro la pena di morte”, si celebra ogni 30 novembre su iniziativa della Comunità di Sant’Egidio, con il sostegno dell’Unione Europea, in ricordo dell’anniversario della prima abolizione per legge della pena capitale decisa da uno stato europeo, il Granducato di Toscana, nel 1786.

E’ un’iniziativa straordinaria che negli anni ha riunito amministrazioni locali e società civili di ogni parte del mondo, unite in questa battaglia decisiva per l’umanità intera. Assieme alla Giornata Mondiale che si celebra ogni 10 ottobre, è la più estesa mobilitazione mondiale dell’anno contro la pena capitale, e oggi coinvolge più di 1900 città.

La Comunità di Sant’Egidio è parte attiva della “task force” italiana, impegnata all’ampliamento delle adesioni alla Risoluzione ONU sulla moratoria universale, che tra pochi giorni sarà votata a New York in sede di Assemblea Generale, dopo il recente scrutinio in Commissione che ha visto l’aumento a 114 dei paesi favorevoli, 4 in più rispetto a due anni fa, con un incremento positivo di 16 stati dal 2007, anno di esordio della Risoluzione stessa.

La causa dell’abolizione della pena di morte è stata illustrata dal presidente della Comunità di Sant’Egidio al Segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon nel corso di un incontro al Palazzo di Vetro il 7 novembre scorso.

Questi alcuni degli appuntamenti di Cities for life 2014 in Campania:

 
A Napoli verrà illuminato il Maschio Angioino
Nella Casa Circondariale “Giuseppe Salvia Poggioreale” venerdì 28 novembre, incontro con i detenuti e testimonianza di Curtis McCarty, che ha trascorso 21 anni nel braccio della morte prima di essere riconosciuto innocente;
Ad Aversa venerdì 28 novembre ore 17,30 – Sala Caianiello ex Macello – Via Lennie Tristano incontro con Curtis McCarty;
A Gragnano venerdì 28 novembre ore 10 nel Primo Circolo Didattico – Istituto “G.Ungaretti”
di via Quarantola manifestazione con la donazione di un albero da piantare nel cortile della scuola e l’apposizione nell’atrio di una gigantografia di Reyhaneh Jabbari, la ventiseienne iraniana impiccata lo scorso 25 Ottobre in Iran per aver ucciso un uomo che accusava di tentato stupro, con lettura del suo ultimo scritto alla madre. Interverranno Gioacchino Alfano Sottosegretario di Stato al Ministero della Difesa, Paolo Cimmino Sindaco di Gragnano, Antonio Di Martino Assessore alle Politiche Sociali;
A Napoli il 29 novembre alle ore 18 nella chiesa di San Pietro Martire piazza Bonghi (ingresso dal retro) testimonianza di Antoinette Chahine ex condannata a morte in Libano;
A Capodrise domenica 30 novembre ore 19 manifestazione con Angelo Crescente Sindaco di Capodrise, senatore Lucio Romano Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, spettacolo con gli studenti dell’istituto Novelli di Marcianise, Decio Carelli, Valeria Giunta, Roberta Belfiore.

Hanno aderito tra gli altri i comuni di Giugliano in Campania, Capaccio Paestum, Villaricca, Torre del Greco, Piano di Sorrento, Striano, Trentola Ducenta.