Marano, refezione scolastica: si va verso l’aggiudicazione della gara. Sotto riserva di legge. E’ bufera nella Rete genitori

Marano, refezione scolastica: si va verso l’aggiudicazione della gara. Sotto riserva di legge. E’ bufera nella Rete genitori

Refezione scolastica, svolta in arrivo. Il Comune, fino a pochi giorni contrario all’ipotesi, starebbe per disporre l’aggiudicazione della gara alla ditta la Fattoria srl di Sant’Antimo. Avverrà sotto riserva di legge, in quanto la ditta vincitrice della mini-gara bandita dall’Ente non ha ancora presentato il certificato antimafia. Due giorni fa, su proposta di un cospicuo numero di genitori e alla luce di un incontro con il sindaco Liccardo e con l’assessore al ramo, era stata ventilata l’ipotesi di dar vita – almeno per qualche giorno – a un servizio di auto-refezione. Questa opzione avrebbe tuttavia incontrato le resistenze di alcuni dirigenti scolastici.

Bufera nella Rete genitori. Intanto non si arresta la polemica all’interno della Rete genitori. Dopo le dimissioni del vicepresidente Massimo Franchini, che ha preso le distanze dall’operato del presidente in carica Ferdinando Napolitano, tanti rappresentanti dei plessi che aderiscono alla Rete hanno o stanno per rassegnare le proprie dimissioni. La logica imporrebbe la convocazione di un’assemblea e l’indizione di nuove e non più procrastinabili elezioni.