Luminarie nella galleria Umberto, domani sit-in dei familiari e degli amici di Salvatore Giordano

Luminarie nella galleria Umberto, domani sit-in dei familiari e degli amici di Salvatore Giordano

Manifesteranno tutta la loro indignazione nel luogo in cui, poco meno di cinque mesi fa, Salvatore Giordano fu colpito in pieno da un cornicione. Amici e familiari del ragazzo, morto lo scorso 9 luglio dopo quattro giorni di agonia al Loreto mare, si raduneranno domani nella galleria Umberto di via Toledo (ore 11,3) e protesteranno, in maniera pacifica, contro la decisione di installare luminarie e una stella natalizia, rossa e luminosa, proprio a pochi passi dal punto in cui fu investito il 14 enne di Marano.

Una scelta, quella adottata dall’amministrazione comunale di Napoli, che ha scatenato il disappunto della famiglia Giordano e, in particolare, di papà Umberto, che non ha risparmiato critiche al sindaco Luigi De Magistris. Contro quell’installazione, ritenuta inopportuna e poco rispettosa di un lutto ancora così vivo nella mente e nei cuori di tutti e così difficile da accettare, faranno sentire la propria voce i genitori di Salvatore, gli zii del ragazzo e tanti, tantissimi compagni di scuola, quelli della media Massimo D’Azeglio di Marano, alcuni dei quali era in sua compagnia il pomeriggio di quel maledetto 5 luglio.