Scandalo mazzette: assolti due vigili e un geometra

Scandalo mazzette: assolti due vigili e un geometra

Tre assolti per lo scandalo mazzette del 2008. Si tratta di due agenti della polizia municipale Giacomo Esposito e Luigi Cimmino e del geometra Domenico Daniele. Ieri la sentenza definitiva nel processo per i reati di concussione, corruzione, falso in atto pubblico ed associazione a delinquere. Nello scandalo furono coinvolte 33 persone tra impiegati comunali, tecnici e vigili.

 

Dopo 18 giorni di cella furono scarcerati dal Riesame e assolti all’udienza preliminare. Poi fu presentato ricorso per Cassazione che li riportò in carcere nel 2009. Dopo quasi sei anni infine è arrivata l’assoluzione definitiva da parte della prima sezione del tribunale di Napoli. I tre sono stati difesi dagli avvocati Giovanni Lo Russo, Pasquale Pianese, e Francesco Cafiero De Raho che hanno dimostrato l’infondatezza dell’ipotesi accusatoria.

 

I legali hanno messo in luce tutti gli elementi a loro favore iniziando dall’ordinanza del Riesame, analizzando la sentenza di assoluzione per poi fare luce sulla inconsistenza di quanto emerso nel corso del dibattimento.