Maxi rissa con “strascino” a Qualiano: ferito anche bambino di 20 mesi

Maxi rissa con “strascino” a Qualiano: ferito anche bambino di 20 mesi

Se le sono date di santa ragione, ma non hanno considerato che tra di loro c’era un bambino di soli 20 mesi. La madre anziché metterlo al sicuro lo tiene in braccio provocandogli delle ferite. I fatti a Qualiano dove ieri c’e stata una maxi rissa. Sette giorni di prognosi per il piccolo, la diagnosi parla di “contusione alla guancia sinistra e escoriazioni al labbro inferiore”. Escoriazioni e lesioni anche per i partecipanti alla lite.

La discussione ha avuto inizio per futilissimi motivi. A fronteggiarsi due donne di 38 e 43 anni. Prima le parole poi lo “strascino”  nel cortile. A quel punto giungono i familiari delle due che anziché sedare il diverbio cominciano a picchiarsi.  La sorella della 38enne  ha però il suo bambino tra le braccia e il piccolo suo malgrado viene coinvolto nella rissa.

I carabinieri giunti sul posto riusciranno a mettere in salvo il piccolo e a fermare tutti i duellanti. Dopo l’identificazione i sette contendenti saranno tutti arrestati.

In arresto per rissa aggravata e lesioni Salierno Franco, 25 anni, già noto alle forze dell’ordine, Cicchetti Daniela, 25 anni, Cicchetti Francesca, 38 anni, Sabatino Luigi, 39 anni, Sabatino Saverio, 70 anni, Sabatino Maria, 43 anni, e Corso Andrea, 42 anni, tutti del luogo e incensurati.

Tutti sono stati ricoverati in ospedale per lesioni guaribili in 20 giorni per cicchetti Francesca, in 7 giorni per il minore, in 4 giorni per Sabatino maria e in un giorno per Corso Andrea, Salierno Franco, Cicchetti Danila, Sabatino Luigi e Saverio.